Quali vitamine aiutano a stimolare il tuo sistema immunitario?

Panoramica

Le vitamine hanno proprietà per aiutare a combattere una varietà di malattie e proteggere il corpo da danni alle cellule. Molti alimenti contengono vitamine che proteggono il sistema immunitario. Sebbene molti dietisti raccomanda di ottenere vitamine dalla dieta, l’assunzione di integratori vitaminici può essere un modo utile e facile per assorbire la vitamina nel corpo se non sono disponibili alimenti particolari. Alcune vitamine hanno più potere di protezione immunitaria rispetto ad altri.

Vitamina A

La vitamina A, presente nel beta-carotene, ha proprietà antiossidanti che proteggono le cellule dai danni causati dall’ossidazione. Questa protezione aiuta a prevenire malattie degenerative che si verificano durante il processo di invecchiamento. La vitamina A protegge anche la vista e aiuta a mantenere la pelle, i tessuti molli e le mucose. Gli oli di pesce e carne, reni, fegato, uova, latte e formaggio contengono vitamina A. Mangia questi alimenti in moderazione, perché alcuni contengono grassi saturi e colesterolo, note MedlinePlus.

Complesso della vitamina B

Le vitamine complesse B, chiamate anche le vitamine B, aiutano con la crescita e lo sviluppo trasformando l’alimento in energia per alimentare le funzioni corporee. Le vitamine B proteggono le persone da molti problemi di salute, secondo la American Cancer Society. La vitamina B9, nota anche come acido folico, può ridurre il rischio di alcuni tumori. Le persone con bassi livelli di acido folico hanno un rischio aumentato di alcuni tumori. Altre vitamine B possono anche offrire protezione contro il cancro, ma sono necessarie ulteriori ricerche. Fonti di vitamina B comprendono verdure, fegato, uova, semi e lieviti.

Vitamina C

La gente ha bisogno di una fornitura continua di vitamina C, una vitamina idrosolubile necessaria per la crescita e lo sviluppo, secondo MedlinePlus. L’eccesso di vitamina C lascia il corpo attraverso l’urina. Ottenere quantità continue di vitamina C aiuta a curare la ferita. La vitamina C ha proprietà antiossidanti per bloccare i danni causati dall’ossidazione che possono portare a condizioni infiammatorie, malattie cardiache e cancro. La vitamina C protegge anche contro sostanze tossiche e irritanti per l’aria. Alcune persone credono che alte dosi di vitamina C possono proteggere il corpo da raffreddori e influenza, ma la ricerca continua su questo. Alti fonti di vitamina C comprendono fragole, agrumi e succhi di frutta, pomodori, cantalupo, peperoni verdi, peperoni rossi, broccoli, verdure a foglia verde, patate dolci e patate bianche. Altri frutti che contengono sostanziale vitamina C comprendono lamponi, mirtilli, mirtilli, ananas, mango e anguria. Le verdure, come i cavoletti di Bruxelles, il cavolfiore, i cavoli e la zucca invernale, contengono anche la vitamina C.

Vitamina D

La vitamina D aiuta con l’assorbimento del calcio e svolge un ruolo importante nella prevenzione delle malattie degenerative dell’osso, come l’osteoporosi. La vitamina D svolge ruoli vitali nel rafforzare la funzione immunitaria e ridurre l’infiammazione. La vitamina in genere assorbe nel corpo dalla luce del sole. Molte persone ottengono abbastanza esposizione al sole per adeguate dosi di vitamina D. Le migliori fonti alimentari includono salmone, tonno, sgombri e oli di fegato di pesce. Il fegato di manzo, il formaggio ei tuorli d’uovo contengono piccole quantità. I produttori producono alcuni cibi fortificati con aggiunta di vitamina D. Includono latte, cereali per la colazione, succo d’arancia, yogurt e margarina.

La vitamina E lega i radicali liberi, che derivano dall’ossidazione e causano danni genetici e morte cellulare. La vitamina può contribuire a fornire protezione contro le malattie cardiache e il cancro. Alcune ricerche hanno dimostrato che le persone con livelli più elevati di vitamina E hanno un rischio minore di malattie cardiache, secondo l’Università di Maryland Medical Center. La vitamina può anche aiutare a prevenire alcuni tumori, ma gli studi continuano. Adeguate quantità di vitamina E prevenire i problemi del fegato e del rene. I diabetici possono beneficiare della vitamina E perché molte persone con diabete hanno bassi livelli di antiossidanti. La vitamina può aiutare a controllare i livelli di zucchero nel sangue e nei livelli di colesterolo. La vitamina E è abbondante nel germe di grano. Altre fonti includono fegato, uova, noci, semi di girasole, verdure a foglia verde, verdure, avocado, asparagi, gelati e oli vegetali come l’oliva, il mais, il cartamo, l’olio di soia, il cotone o il canola.

Vitamina E

La vitamina K può proteggere le persone dal cancro del fegato e della prostata e la calcificazione delle arterie. La vitamina è essenziale nel processo di coagulazione del sangue per mantenere il funzionamento del sangue normalmente dopo lesioni. Contribuendo a prevenire la calcificazione nelle arterie, la vitamina K protegge contro le malattie cardiache. L’accumulo di calcio e di altre sostanze nelle arterie può portare ad aterosclerosi, o indurimento delle arterie, che provoca malattie cardiache. Gli studi rivelano che la vitamina K può prevenire l’accumulo di calcio, secondo la George Matelijan Foundation.

Vitamina K