Quali sono i miei diritti come compagno di stanza?

Diritti degli inquilini

Quando gli affittuari assumono compagni di stanza o ospiti domestici, spesso si pone la questione dei diritti legali. La questione fondamentale per determinare i diritti di un compagno di stanza è se la persona è in locazione o meno. Ogni stato ha le proprie leggi che regolano gli affittuari e gli inquilini e i diritti legali di un compagno di stanza sono protetti da queste leggi se viene elencato in locazione. In caso contrario, i diritti del compagno di stanza sono subordinati a quelli del locatario.

Diritti contrattuali

I diritti del locatario sono largamente determinati dalle leggi del locatore-inquilino dello stato in cui vive. Ci sono due possibilità quando si vive con un compagno di stanza, o entrambi sono inclusi nei termini del contratto di locazione, o solo uno di voi è. Se entrambi sono inclusi nel contratto di locazione, entrambi hanno i diritti e le responsabilità legali di un inquilino: ad esempio, gli inquilini hanno il diritto di interrompere l’affittuario dall’entrata illegale e di possedere il diritto ad un ambiente abitabile, in base al Massachusetts Office of Consumer Affairs & Business Regolamento. Se un solo compagno di stanza è elencato in locazione, quel compagno di stanza è responsabile di tutte le condizioni di locazione e ha tutti i diritti legali di un inquilino.

Diritti di svincolo

Oltre a rispettare i termini del contratto di locazione, voi e il tuo compagno di stanza non hanno alcun dovere di agire in modo specifico verso l’altro. Lei ha tuttavia il diritto di stipulare un contratto con il tuo compagno di stanza e di includere tutti i termini che scegli. Ad esempio, voi e il tuo compagno di stanza possono decidere chi deve togliere il cestino, comprare il cibo e pagare le bollette. Se stai pensando di prendere un compagno di stanza, hai il diritto di chiedere alla persona di accettare i termini di qualsiasi contratto contrattuale prima che possa entrare.

Uno sfratto è un procedimento legale attraverso il quale un locatore rimuove un locatario da una proprietà in affitto. Se entrambi i compagni di stanza sono elencati nel contratto di locazione, né può sfrattare l’altro, ma il padrone di casa può eludere entrambi o entrambi se il contratto di locazione è violato. Allo stesso modo, se nel contratto di locazione è elencato un solo compagno di stanza, il locatore può espellere il titolare del contratto di locazione. Di conseguenza, anche tutti i compagni di stanza che vivono con il possessore di leasing vengono espulsi: nelle situazioni di sfratto, i fattori chiave sono i termini del contratto di locazione e se questi termini sono stati interrotti. Non importa chi rompe i termini del contratto di locazione. Ad esempio, se entrambi i compagni di stanza non riescono a pagare l’affitto, entrambi possono essere espulsi.