Quali sono i benefici dell’EPA nell’olio di pesce?

Panoramica

L’olio di pesce contiene acido eicosapentaenoico, o EPA, che è un acido grasso omega-3. Pesce come salmone, tonno, sgombro, sardine, crostacei e aringhe contengono quantità maggiori di acidi grassi omega-3 rispetto ad altri pesci. Gli acidi grassi Omega-3 sono stati elencati come un elemento importante per una dieta sana secondo il Medical Center dell’Università di Maryland. L’EPA, in particolare, è risultato essere particolarmente utile quando consumato. L’olio di pesce può contenere mercurio e può interagire con i farmaci. Consultare il proprio medico prima di aggiungere o modificare l’EPA nella tua dieta.

Depressione

La depressione è una condizione mentale che va da situazioni lievi a gravi di tristezza. L’EPA trovato nell’olio di pesce ha dimostrato di ridurre i sintomi della depressione in alcune persone. Questo vantaggio è più evidente in coloro che hanno i sintomi più gravi. Gli individui con depressione hanno dimostrato di avere bassi livelli di EPA in circolazione. Si pensa che aumentando la fornitura di EPA nel flusso sanguigno che la funzione del cervello sia assistita. Il dosaggio consigliato varia, ma è consigliato un minimo di 100 mg a 300 mg di EPA. L’olio di pesce non è un rimedio per il trattamento convenzionale, ma può essere utilizzato per aumentarlo secondo Daniel Hall-Flavin della Clinica Mayo.

Psoriasi

La psoriasi è spesso caratterizzata da punti rossi sollevati sulla pelle ed è una malattia autoimmune secondo la National Psoriasis Foundation, o NPF. Il NPF afferma che la supplementazione alimentare con l’olio di pesce ha mostrato qualche promessa nella riduzione dei sintomi lievi o moderati della condizione. Il dottor Lawrence Gibson della clinica di Mayo suggerisce che l’EPA trovato nell’olio di pesce agisce come un anti-infiammatorio nel corpo, che probabilmente sopprime la risposta immunitaria del corpo, mettendo a repentaglio le cellule T-cellule responsabili della psoriasi. Questo effetto varia da persona a persona.

Lupus

Lupus, un’altra malattia autoimmune, ha come conseguenza che il sistema immunitario attacca i tessuti e gli organi del corpo. Secondo l’Università di Maryland Medical Center, sono stati condotti solo alcuni studi sugli effetti dell’EPA sul lupus a partire dal 2010, ma questi studi hanno mostrato promesse in una riduzione della stanchezza e del dolore nei pazienti con lupus. La natura antinfiammatoria dell’EPA è probabile che gioca una parte sopprimendo la naturale risposta immunitaria del corpo, che diminuisce la forza degli attacchi al corpo.

Riduzione del colesterolo

L’Università del Maryland Medical Center nota inoltre che l’EPA nell’olio di pesce è stato implicato nella riduzione del colesterolo e un conseguente miglioramento delle malattie cardiache. L’EPA agisce per abbassare i livelli di trigliceridi nel sangue. Questa diminuzione dei livelli di trigliceridi significa che vi è il potenziale di riduzione della formazione di colesterolo – importante perché i livelli di colesterolo elevati sono legati alla formazione di placca nel corpo che può causare ictus e malattie cardiache.