Effetti collaterali citrato di zinco

Panoramica

Il citrato di zinco è una forma di zinco, minerale essenziale, facilmente assorbito dal corpo. Gli adulti dovrebbero consumare da 8 a 11 milligrammi di zinco ogni giorno, secondo il sito web dell’Università di Maryland Medical Center. Le fonti alimentari di zinco includono granchi, manzo, ostriche, pollo, noci, yogurt e latte. Se non si è in grado di consumare zinco sufficiente dalla normale dieta quotidiana, il medico può raccomandare di assumere supplementi di citrato di zinco per assicurarsi di ricevere livelli appropriati di zinco. Prima di assumere questo supplemento dietetico, discutere con gli operatori sanitari gli effetti collaterali citrato di zinco.

Gusto metallico

Il citrato di zinco è tipicamente somministrato per via orale come una capsula o una compressa. Puoi sviluppare un gusto metallico insolito in bocca come effetto collaterale del trattamento. Questo sapore distintivo può sorgere quando si inserisce un supplemento di citrato di zinco sulla lingua o subito dopo aver ingerito la compressa o la capsula. Mentre il gusto metallico può essere spiacevole, è tipicamente temporaneo e sussiste poco dopo il trattamento. Mangiare un piccolo spuntino o bere una bevanda aromatizzata dopo aver preso il citrato di zinco può contribuire a ridurre o eliminare il gusto metallico in bocca.

Stomaco sconvolto

Il trattamento con questa forma di zinco può irritare il tratto digestivo. Di conseguenza, si possono verificare fastidiosi effetti collaterali come stomaco, nausea, vomito o perdita di appetito. Se si consumano livelli insolitamente elevati di citrato di zinco, si può anche verificare crampi addominali o diarrea. Parlare con un medico se si verificano gravi o persistenti fastidio effetti collaterali dello stomaco mentre si prende il citrato di zinco.

Sintomi di influenza

Infatti, i sintomi influenzali possono svilupparsi come effetto collaterale di citrato di zinco. Questi sintomi influenzali possono includere febbre, brividi, mal di gola, debolezza, stanchezza o disagio dello stomaco. Se sviluppi sintomi simili a influenza, cercare assistenza da un medico al più presto possibile.

Overdose

La tossicità dello zinco può svilupparsi se si prendono dosi insolitamente elevate di citrato di zinco. Un sovradosaggio di questo supplemento di zinco può causare dolori al torace, vomito, difficoltà respiratorie, vertigini, perdita di coscienza o ingiallimento degli occhi o della pelle. Se uno di questi effetti collaterali emerge durante il prelievo di zinco citrato, consultare immediatamente un medico.